giovedì 13 novembre, ore 21.00 - NUOVO EDEN
Marc Ribot Trio
 
 
Marc Ribot (chitarra)
Henry Grimes (basso acustico, violino)
Taylor Chad
 
“Musicista che pare fatto di suono, Ribot è sperimentatore incessante, a proprio agio sia quando è al servizio delle schizofrenie del signor Waits sia quando sfonda le porte del free jazz insieme a Zorn, con dischi in cui la chitarra è regina oscura e sferzante, con distorsioni e dissonanze che scavano l'anima"
Rosario Rampulla, Giornale di Brescia.

Una delle icone della musica d’avanguardia di oggi, un performer capace di spaziare dal jazz al punk, dalla canzone alle composizioni di Scelsi. Quello che caratterizza e distingue Ribot e lo rende un vero interprete della contemporaneità è il suo mettersi in gioco oltre la musica dando vita a vere e proprie performance. Il trio sperimentale colpisce per l’intesa tra i tre musicisti e per la flessibilità compositiva che consente loro di raggiungere vette altissime ed enormi profondità nel solco del free/punk/jazz d’avanguardia.
 
Ribot ha collaborato con gli artisti più innovativi della scena americana come Arto Lindsay, Don Byron, Evan Lurie, Sun Ra Arkestra, Bill Frisell, Medeski Martin & Wood, Tom Waits, Elvis Costello, Vinicio Capossela, Marisa Monte, Marianne Faithfull. Da anni collabora con John Zorn. Tra i molti progetti che Ribot porta avanti ricordiamo il suo gruppo free jazz “Spiritual Unity”, “The Young Philadelphians” con Calvin Weston, Jamaaladeen Tacuma e Anthony Coleman, il trio con Henry Grimes and Chad Taylor e il collettivo sperimentale “Ceramic Dog”.
 
 
Biglietti: intero: 20 euro, ridotto 15 euro*
*tessera Jazz Blue Card e Jazz on the road 
 
Acquista il biglietto online  



« eventi