Fulvio Sigurta
tromba


Fulvio Sigurtà inizia giovanissimo lo studio della tromba presso la banda musicale locale e ben presto
la sua passione aumenta tanto da decidere a 15 anni di iscriversi al conservatorio. Fulvio si diploma
quindi in Tromba al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida del M° Sergio Malacarne
nel 1998, perfezionandosi poi in ambito classico con Louranne Malet (1°tromba Opera di Parigi),
Frank Pulcini (Epsilon Brass), Fracesco Tamiati (1°tromba alla Scala di Milano).
Inizia lo studio del Jazz ai seminari di Nuoro nel '98 con Paolo Fresu (dove lo stesso anno vince una
borsa di studio), poi presso la "Scuola civica di Milano" dove ha studiato con Emilio Soana e Franco
Cerri. Nel 2003 si trasferisce a Boston grazie alla borsa di studio del Berklee College of Music nel
2004 ottiene il diploma in jazz presso il conservatorio di Brescia e nel 2005, grazie ad un'ulteriore
borsa di studio ottiene il Master con distinction presso la Guildhall School of Music and Drama di
Londra , citta’ dove attualmente risiede.
Collabora fin da giovanissimo a diversi gruppi di musica leggera (a 16 anni la sua prima
collaborazione con un giovanissimo Mauro Ottolini) suonando funk, ska e reggae - ma già la
passione per il jazz è forte. Le sue prime collaborazioni nel jazz, infatti, lo vedono al fianco di jazzisti
bresciani quali (tra gli altri) Angelo Peli e Roberto Soggetti, in seguito ha la possibilità di suonare e
ascoltare un altro jazzista bresciano di rilievo internazionale: Sandro Gibellini.
 
L'anno 2007 segna un punto di volta nella carriera di Fulvio Sigurtà sia in Italia che in Inghilterra.
A Londra ha l'opportunità di incedere per la Cam Jazz un importante disco con la Guildhall Big
Band e John Taylor, in Italia entra a far parte del nuovo progetto di Gianni Coscia insieme con Dino
Piana e Enzo Pietropaoli con i quali incide Frescobaldi per noi, una rilettura in chiave jazz di alcune
importanti pagine di Girolamo Frescobaldi. A questi due eventi seguiranno una serie di  importanti
collaborazioni italiane a partire dalla Unknown Rebel Band del pianista Giovanni Guidi al gruppo
Susaphonix di Mauro Ottolini,  la Broken Band di Andrea Lombardini, il progetto multimediale a
Umbria Jazz winter 2009 con Enzo Pietropaoli sui filmati di Massimo Achilli, le numerose esibizioni
con la compagnia di danza Lyria diretta da Giulia Gussago fino alla più recente collaborazione con
Paolo Damiani con il quale incide il disco Pane e Tempesta per l'etichetta Egea.
Anche sul piano dei progetti personali il 2007 segna un punto di svolta con l'uscita del disco
Conversations in duo con il chitarrista Federico Casagrande. In Inghilterra oltre alle varie
collaborazioni come session man, è da ricordare l'importante collaborazione con il gruppo Nostalgia
77 con il quale, tra i vari dischi, avrà la possibilità di incidere con Keith e Julie Tippett.
 
Numerosi le collaborazioni per le etichette Impossible Ark , Tru Thoughts e Bongo Records tra i
cui progetti vanno citati Examples of Twelves, Lizzy Parks, Sara Mitra, The Rhythmagic Orchestra,
Skeletons, Prince Fatty.
 
Fulvio Sigurtà ha avuto modo di esibirsi in alcuni tra i più importanti festival e rassegne internazionali,
tra i tanti: Siria, Umbria, Glastonbury (UK), Venezia, Val di Fiemme, Lake Balaton, S.Pietroburgo,
Londra, S.Sebastian (ES), Cress (Fra), Roma, Milano, Torino, National Potrait Gallery (London).
 
 
 



« artisti