Tiziano Tononi
batteria


Nato a Milano il 18.11.1956, inizia a suonare la batteria da autodidatta in gruppi rock e dalla metà degli anni ‘70 si avvicina progressivamente al jazz nelle sue diverse forme.
Nel 1978 incontra il percussionista americano Andrew Cyrille, con cui inizia a studiare a New York e successivamente, a varie riprese, sia negli Stati Uniti che in Europa. Nel 1979 entra alla “Civica Scuola di Musica” di Milano dove studia sotto la guida di David Lee Searcy, primo timpanista dell’Orchestra del Teatro alla Scala.
 
Nel 1981 torna a New York per studiare con Bob Moses, e nello stesso anno fonda il grup po Nexus con il sassofonista Daniele Cavallanti. Con Nexus che fa conoscere prima in Italia e, successivamente, in Europa, attraverso la partecipazione a concerti, rassegne e festival internazionali: Milano, Cagliari, Clusone, Bolzano, Noci, Le Mans, Colonia, Moers, Vienna, Vilshofen, Opeye, Mulhouse, Verona, S.Anna Arresi, Saarbrucken-St.lngbert, Gent, Tampere, Amsterdam, Rotterdam, Vancouver, Istanbul.

E' membro fondatore dell’Italian Instabile Orchestra, con cui ha suonato nei maggiori festival internazionali (Rive de Gier, Monaco, Moers, Parigi, Mulhouse, Zurigo, Nevers, Le Mans, Grenoble, Chambery, Vilshofen, Saalfelden, Colonia, Berlino, Lisbona, Porto, Faro, Siviglia, Salamanca, Madrid, Vigo, Bath, Chicago, Vancouver, Toronto, Montreal, Yokohama, Istanbul, Oxford, Manchesater, Londra)  ha inciso per le etichette tedesche ECM ed Enja, ed ha vinto numerosi premi della critica, nazionali ed internazionali. Ha suonato e/o registrato con Tiziana Ghiglioni, Gianluigi Trovesi, Roberto Ottaviano, Dino Betti Van Deer Noot, Giancarlo Schiaffini, Enrico Rava, Muhal Richard Abrams, Pierre Favre, David Friedman, Dave Liebman, Jean Jacques Avenel, Oliver Johnson, Maggie Nicols, Andrew Cyrille, Barre Phillips, Mark Dresser, Ray Anderson, Steve Lacy, Dewey Redman, Tony Scott, William Parker, Cecil Taylor, Glenn Ferris, Mark Dresser, Herb Robertson, Roswell Rudd.
 
Ha vinto con due lavori a proprio nome - "Awake Nu A / A Tribute To Don Cherry" e "We Did It, We Did It (Rahsaan & The None") - entrambi su etichetta Splasc(h) Records, le edizioni del TOP JAZZ 1998 e 2001.

DISCOGRAFIA:

1989 - TIZIANO TONONI & FUTURE ANCESTORS: "GOING FOR THE MAGIC"
1997 - TIZIANO TONONI & THE SOCIETY OF FREELY SYNCOPATED ORGANIC PULSES:
             "AWAKE NU / A TRIBUTE TO DON CHERRY"
1997 - TIZIANO TONONI & THE SOCIETY OF FREELY SYNCOPATED ORGANIC PULSES: 
              "COLTRANE'S INFINITY TRAIN"
1998 - TIZIANO TONONI: "KETCHUP"
2000 - TIZIANO TONONI & THE SOCIETY OF FREELY SYNCOPATED ORGANIC PULSES:
             "WE DID IT, WE DID IT ! (Rahsaan & the None)"
2005 - TIZIANO TONONI & THE ORNETTIANS: "PEACE WARRIORS" (Vol.1)
2006 - TIZIANO TONONI & DANIELE CAVALLANTI: "SPIRITS UP ABOVE"
             (feat. WILLIAM PARKER)
2007 - TIZIANO TONONI & THE ORNETTIANS:
              "PEACE WARRIORS Vol.2 - FORGOTTEN CHILDREN"
 
CONCERTI:
 
Tiziano Tononi & the Ornettians - Ornette Coleman revisited
 
Acoustic band:
Tiziano Tononi - drums, percussion
Daniele Cavallanti - tenor & baritone saxophones
Achille Succi - alto sax, clarinet & bass clarinet
Emanuele Parrini - violin
Giovanni Maier & Piero Leveratto - basses
 
Electric band:
Tiziano Tononi - drums, percussion
Daniele Cavallanti - tenor & baritone saxophones
Achille Succi - alto sax, clarinet & bass clarinet
Luca Calabrese - trumpet
Emanuele Parrini - violin
Roberto Cecchetto - electric guitar 
Simone Massaron - electric guitar 
 
 
Tiziano Tononi Trio "Vertical Invaders"
 
Tiziano Tononi - drums, percussion
Emanuele Parrini - violin
William Parker - bass
 
 
Tiziano Tononi "Geo(metric)s"
 
Tiziano Tononi - drums, percussion
Alberto Tacchini - piano
Mark Dresser / Silvia Bolognesi - bass
 
 
 
UDU CALLS DUO
 
Il sassofonista Daniele Cavallanti ed il batterista Tiziano Tononi iniziano a collaborare nel 1979. Nel dicembre 1980 inaugurano la prima formazione di Nexus, con Luca Bonvini al trombone e Paolino Dalla Porta al contrabbasso. Nel giungo '83 il gruppo, diventato un quintetto con l'aggiunta del trombettista pugliese Pino Minafra, fa il suo debutto discografico con "Open Mouth Blues" (Red Record VPA 169).
Quello che, dopo oltre 30 anni di attività (con Nexus ormai diventata una formazione di culto dell'avanguardia jazzistica italiana ed europea, e con vari cambi di line up) è diventato una sorta di vero e proprio "Nexus Sound" e consiste essenzialmente nella linea sax tenore/batteria, si concretizza e palesa nel 1996 con la pubblicazione dell'album in duo "Udu Calls".
 
Da allora, oltre a suonare in tutto il mondo con Nexus e l'Italian Instabile Orchestra, Daniele Cavallanti e Tiziano Tononi si esibiscono frequentemente come "Udu Calls Duo".
 
 
 
 
 
 

 





« artisti