Emanuele Maniscalco
Batteria


È nato a Brescia nel 1983, suona il pianoforte dall’età di otto anni. Ha studiato con Corrado Guarino, Roberto Soggetti, Massimiliano Motterle, Pierangelo Taboni.
 
Batterista autodidatta dal 1996, nel 2001 partecipa al Corso Biennale di Alta Qualificazione per Trio tenuto da Stefano Battaglia, Paolino Dalla Porta e Fabrizio Sferra, presso la Fondazione Siena Jazz.
Entra quindi definitivamente a far parte del Laboratorio Permanente di Ricerca Musicale coordinato da Battaglia, iniziando una fruttuosa collaborazione con il pianista e compositore milanese. Dall’esperienza dei Laboratori di Ricerca nasce nel 2007 il quartetto Out-vestigation, che ha già all’attivo un album e alcuni concerti. Nel 2003 e 2004 ha frequentato i Seminari Estivi Senesi, ottenendo una borsa di studio per il 14° Meeting IASJ (International Association of Schools of Jazz) a Freiburg. Dal 2004 al 2007 ha suonato regolarmente la batteria nei gruppi di Enrico Rava “Rava Under 21”, “New Generation” ed “Enrico Rava Quintet”. Ha collaborato stabilmente con Emanuele Cisi, Ares Tavolazzi, Roberto Cecchetto, Paolo Birro, Simone Guiducci, Salvatore Maiore, Walter Beltrami, Fulvio Sigurtà, Giovanni Guidi, e molti altri musicisti del jazz italiano ed europeo. Continua a perfezionarsi sul pianoforte, l’improvvisazione e la composizione, senza operare distinzioni di genere. L’interesse crescente per la direzione musicale lo ha portato a formare gruppi con musicisti come Gianluca Petrella, Francesco Bearzatti, Fausto Beccalossi, Enrico Terragnoli, Dan Kinzelman, Karsten Lipp, Paolo Biasi.
Attualmente ha due gruppi stabili: il quartetto “From Time to Time” (al pianoforte) dedicato alle composizioni di Paul Motian e il quintetto elettrico “Slow Band” (alla batteria), dedicato all’improvvisazione e all’interpretazione di brani contemporanei, rock e pop. Ha registrato circa quindici dischi da sideman e si è esibito in Francia, Svizzera, Austria, Germania, Belgio, Gran Bretagna, Polonia, Romania e Giappone. E’ in uscita il suo primo disco per l’etichetta indipendente Re:think-art Records, con Slow Band.
 
Nel 2009 ha fondato insieme a Giacomo Papetti, Fabrizio Saiu e Maurizio Rinaldi l’ensemble di improvvisazione Innerplay, con cui è impegnato in una regolare attività sperimentale, didattica e concertistica.
Condivide con il pianista Pierangelo Taboni un percorso di ricerca nell’improvvisazione: attraverso l’azione e la sperimentazione ci si interroga sui molteplici significati dell’arte musicale contemporanea.
 
Vive a Brescia, dove frequenta il Triennio Sperimentale di I Livello (jazz) presso il Conservatorio Statale “L. Marenzio”. E’ insegnante di musica d’insieme, improvvisazione, batteria e pianoforte jazz presso alcune associazioni musicali nel suo territorio.
A fine anno sarà ospite della Radio Svizzera Italiana con il trio Third Reel, composto dal sassofonista Nicolas Masson e dal chitarrista Roberto Pianca.
Sta suonando nel nuovo disco di Marco Parente, che uscirà nel 2011.

 


Di Emanuele Maniscalco Jazz in Eden segnala:



  Titolo Autore Tipo Prezzo  

Slow band Emanuele Maniscalco CD12,90 €   ACQUISTA


« artisti